Archivio per: aprile, 2007

NCH Express Talk per Mac OSX

talk.jpg

Finalmente è disponibile anche per OSX il famoso SoftPhone della NCH: Express Talk. Questo soft-phone si distingue dagli altri per la semplicità di utilizzo e per una serie di caratteristiche avanzate quali:

  • Supporta fino a 6 linee con la possibilitè di mettere le chiamate in attesa.
  • Lavora con una cuffietta standard o può essere utilizzato con un set di altoparlanti ed un microfono
  • Include codec per la compressione dei dati (GSM, uLaw, ALaw, PCM and G726), cancellazione dell’eco, riduzione del rumore e supporto al “comfort noise”.
  • Implementa il protocollo SIP standard
  • Può essere configurato per lavorare dietro a NAT e firewalls.
  • Supporto al Caller ID ed al logging.
  • Includes una rubrica e funzioni di speed dial.

Il prodotto è disponibile come free download, ma esiste anche una versione Business che supporta ulteriori caratteristiche (multiconferenza, trasferimento di chiamata, DND etc.).

[Slashdot] [Digg] [Reddit] [del.icio.us] [Facebook] [Technorati] [Google] [StumbleUpon]

Tag: Sistemi di Call Center | Centralino Voip | Consulente Asterisk Napoli | Centralino Telefonico | Voip | Asterisk CTI | PBX | Telefoni IP | Networking | Linux


Sviluppo di IVR, sistemi di callcenter, PBX Voip.

Ubuntu 7 + kernel 2.6.20: bug!!

ubuntu.jpg

Ieri ho scaricato l’ultima release della famosa distribuzione Ubuntu 7 e l’ho installata sul mio muletto di casa (Athlon XP, motherboard con chipset VIA) e tutto è filato liscio come l’olio. Ho potuto apprezzare i miglioramenti apportati a questa – già ottima – distribuzione binaria (anche se la gentoo proprio non si scorda..). Tuttavia, stamane ho portato con me in ufficio il cd della Ubuntu 7.04 e ho provato ad installarla sul muletto in ufficio (P4 1,6Ghz, motherboard con chipset Intel) e… zac! Non riesco ad arrivare neanche al desktop che tutto si pianta con uno scarno errore:

/bin/sh/: can't access tty; job control turned off.

A nulla sono servite le varie prove con passaggio di esoterici parametri al boot. Pare che si tratti di un bug già noto alla comunitàdegli sviluppatori, come si può evincere da questo link:

https://launchpad.net/ubuntu/+source/linux-source-2.6.20/+bug/84964

[Slashdot] [Digg] [Reddit] [del.icio.us] [Facebook] [Technorati] [Google] [StumbleUpon]

Tag: Sistemi di Call Center | Centralino Voip | Consulente Asterisk Napoli | Centralino Telefonico | Voip | Asterisk CTI | PBX | Telefoni IP | Networking | Linux


Sviluppo di IVR, sistemi di callcenter, PBX Voip.

Asterisk + Festival TTS in italiano

Devo confessarlo: sono un newbie di Asterisk, il popolare PBX opensource. Questo però non significa che non sia un utente smaliziato di GNU/Linux :) . Ultimamente il mio interesse in questo software è aumentato, dal momento che sto cercando di realizzare una integrazione con il PBX attualmente in uso in azienda.

Venendo da una esperienza fatta con GNU/Bayonne – un sistema di scripting con cui realizzare IVR – avevo già provato l’integrazione tra telefonia e Festival. Per chi non lo sapesse, Festival è un software di conversione T.T.S. (Text To Speech, ossia da testo a sintesi vocale).

Un IVR è sostanzialmente un risponditore automatico, ossia un sistema telefonico interattivo: normalmente gli IVR hanno un menu attraverso cui eseguire delle azioni (es. premi 1 per fare questo, premi 2 per fare quest’altro, etc. etc.). Questi menu sono sostanzialmente statici e comunque richiedono l’utilizzo di voci preregistrate. E’ ovvio che l’avere un sistema TTS che può tradurre dei testi (ad esempio recuperati da un database), consente di creare degli IVR molto più flessibili e personalizzati.

La difficoltà nasce dal fatto che Festival è, come la maggior parte dei software, in lingua inglese. Fortunatamente, un gruppo di ricercatori del CNR di Padova ha provveduto a modificare le voci inglesi e realizzare quelle italiane.

Vediamo come installare su Ubuntu la combinazione Asterisk + Festival TTS in Italiano. Prerequisiti:

  • Ubuntu 6 o 7
  • Asterisk 1.2.x o 1.4.x

Naturalmente le istruzioni sono per la distro Ubuntu, ma sono facilmente riadattabili alla vostra distro preferita.

I passaggi sono i seguenti:

  • Installare Festival: apt-get install festival
  • Installare le voci italiane per festival: apt-get install festvox-italp16k festvox-itapc16k
  • (Ubuntu) Modificare il file /etc/init.d/festival: rimuovere una exit 0 che impedisce di far avviare il servizio di Festival all’avvio
  • Modificare il file /usr/share/festival/voices.scm; si tratta di aggiungere la voce maschile o femminile italiana come voce di default:

(defvar default-voice-priority-list
'(pc_diphone <- maschile
lp_diphone <- femminile

  • Modificare il file /usr/share/festival/festival.scm per aggiungere una macro di integrazione con Asterisk:


(define (tts_textasterisk string mode)
"(tts_textasterisk STRING MODE)
Apply tts to STRING. This function is specifically designed for use in server mode so
a single function call may synthesize the string. This function name may be added to
the server safe functions."
(let ((wholeutt (utt.synth (eval (list 'Utterance 'Text string)))))
(utt.wave.resample wholeutt 8000)
(utt.wave.rescale wholeutt 1.0)
(utt.send.wave.client wholeutt)))

Questo codice va inserito prima dell’ultima riga: (provide 'festival) del file festival.scm

  • Avviare il server Festival: /etc/init.d/festival start

A questo punto, possiamo utilizzare nel nostro extension.conf la funzione Festival:

exten => 100,1,Answer()
exten => 100,2,Festival(Ciao Mondo)
exten => 100,3,Hangup()

Happy Festival to You!

[Slashdot] [Digg] [Reddit] [del.icio.us] [Facebook] [Technorati] [Google] [StumbleUpon]

Tag: Sistemi di Call Center | Centralino Voip | Consulente Asterisk Napoli | Centralino Telefonico | Voip | Asterisk CTI | PBX | Telefoni IP | Networking | Linux


Sviluppo di IVR, sistemi di callcenter, PBX Voip.

nLite.. ovvero crea il tuo cd di setup per XP!

Qualche giorno fa un amico mi ha affidato il suo portatile, un HP nx6310, per una reinstallazione. Immediatamente gli ho chiesto il CD di recovery che solitamente esce dalla confezione del notebook: smarrito!! Abbiamo contattato HP ma pare che non sia possibile averne una copia. Quindi si è dovuto procedere ad una reinstallazione partendo con il cd di XP ma… sfortuna totale: il notebook ha un disco SATA non riconosciuto dall’installer di XP.

“Vabè” – direte voi – “scarichi il floppy dei driver dal sito di HP e vai”… Peccato che il notebook in oggetto non ha un lettore floppy!!!

Girovagando su internet ho immediatamente trovato la soluzione: nLite (http://www.nliteos.com). Questa fantastica utility consente di personalizzare l’installer di XP in molti punti (addirittura consente di integrare Service Packs) e di inserire i drivers mancanti. Detto fatto. Ho customizzato un disco di installazione di XP in pochi minuti, l’ho masterizzato (il tutto sempre tramite nLite) e l’installazione si è conclusa con successo. Spettacolare!

[Slashdot] [Digg] [Reddit] [del.icio.us] [Facebook] [Technorati] [Google] [StumbleUpon]

Tag: Sistemi di Call Center | Centralino Voip | Consulente Asterisk Napoli | Centralino Telefonico | Voip | Asterisk CTI | PBX | Telefoni IP | Networking | Linux


Sviluppo di IVR, sistemi di callcenter, PBX Voip.

NTRConnect

screenbig2.jpg

Spesso ritorna comodo avere a disposizione un sistema per poter effettuare il controllo di computer remoti e altrettanto spesso capita di imbattersi in situazioni in cui il buon VNC non è utilizzabile (perchè magari non abbiamo il controllo del router o semplicemente perchè ragioni di sicurezza ne sconsigliano l’utilizzo).

Proprio in queste situazioni ritorna utile un servizio come NTRConnect che consente, oltre di avere un accesso da remoto – anche laddove si sia in presenza di firewall – sicuro, protetto e ben organizzato attraverso un pannello web.

Maggiori dettagli sul sito http://www.ntrconnect.com

[Slashdot] [Digg] [Reddit] [del.icio.us] [Facebook] [Technorati] [Google] [StumbleUpon]

Tag: Sistemi di Call Center | Centralino Voip | Consulente Asterisk Napoli | Centralino Telefonico | Voip | Asterisk CTI | PBX | Telefoni IP | Networking | Linux


Sviluppo di IVR, sistemi di callcenter, PBX Voip.

Skypho

Qualche tempo fa ho sottoscritto un abbonamento telefonico con un carrier italiano chiamato Eutelia. La particolarità è che trattasi di un servizio telefonico flat portato in VoIP su una comune ADSL 4Mbit: incluse nel canone mensile 15 ore di chiamate urbane e interurbane; gratuite le chiamate verso tutte le numerazioni Eutelia.
Devo dire che il servizio offerto è sempre stato di qualità.

A distanza di qualche tempo, ho scoperto – tramite un amico – l’esistenza di un servizio telefonico chiamato Skypho che consente, una volta completata la registrazione, di attivare un account VoIP e di ottenere gratuitamente una numerazione geografica (es. 02 xxxxx): con l’enorme vantaggio di poter avere sempre a disposizione un numero di rete fissa cui essere chiamati :)

Nulla di straordinario sin qui, se non fosse per il fatto che il servizio Skypho è fornito da Eutelia! Il che significa che posso chiamare casa e tutti gli utenti Skypho gratuitamente. Inoltre anche le tariffe per le chiamate in uscita verso numerazioni non-Eutelia sono abbastanza vantaggiose.

A questo punto non rimane altro che mettere su un piccolo PBX Asterisk-powered :)

[Slashdot] [Digg] [Reddit] [del.icio.us] [Facebook] [Technorati] [Google] [StumbleUpon]

Tag: Sistemi di Call Center | Centralino Voip | Consulente Asterisk Napoli | Centralino Telefonico | Voip | Asterisk CTI | PBX | Telefoni IP | Networking | Linux


Sviluppo di IVR, sistemi di callcenter, PBX Voip.